25 maggio 2017

Si ricorda che il 1° giugno 2017 scadrà il periodo transitorio per l'etichettatura delle miscele immesse sul mercato questo secondo quanto stabilito dal secondo paragrafo del comma 4 dell’art.61 del regolamento (CE) n. 1272/2008 che dispone che “In deroga al secondo comma dell'art. 62 del presente regolamento, per le miscele classificate, etichettate e imballate in conformità della direttiva 1999/45/CE e già immesse sul mercato prima del 1° giugno 2015 non vale l'obbligo di essere rietichettate e reimballate in conformità del presente regolamento fino al 1° giugno 2017”.

In altre parole a decorrere da tale data l'etichettatura e l'imballaggio delle miscele dovrà essere effettuata secondo le disposizioni dell'art. 62 del regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP) e, inoltre, le sostanze chimiche dovranno essere accompagnate da una scheda di dati di sicurezza contenente l’adeguata classificazione della miscela.

L’etichettatura dei prodotti non potrà più essere effettuata secondo i dettami della direttiva 67/548/CEE (DSD) sulle sostanze pericolose e della direttiva 1999/45/CE (DPD) sui preparati pericolosi.

Per quanto riguarda invece il concetto di “immissione sul mercato” si rinvia alla circolare del Ministero della salute del 26 maggio 2015, n. 18101.

Ars Edizioni Informatiche ha provveduto ad aggiornare il Regolamento (CE) n. 1272/2008 con le modifiche, che entreranno il vigore il 1° giugno 2017, disposte dai regolamenti (UE):

- Regolamento CEE/UE 19 luglio 2016, n. 1179 (soppressione Tabella 3.2).
- Regolamento CEE/UE 4 maggio 2017, n. 776 (modifica allegato VI, parte 1 e parte 3).

Per maggiori informazioni visita il sito Orangenews, clicca qui.