Classe 5.2 - Perossidi organici



Etichetta classe 5.2

Sono compresi nella classe 5.2 le sostanze organiche che hanno una struttura bivalente -O-O e che si possono considerare derivati del perossido di idrogeno, in cui uno o due atomi di idrogeno siano stati sostituiti da radicali organici.

Proprietà
I perossidi organici sono materie soggette a decomposizione esotermica a temperature normali o elevate. La decomposizione si può innescare per effetto del calore, di sfregamento, d’urti o di contatto con impurezze (per esempio acidi, composti dei metalli pesanti, ammine). La velocità di decomposizione aumenta con la temperatura e varia secondo la composizione del perossido organico. La decomposizione può provocare uno sviluppo di vapori o di gas infiammabili o nocivi. Alcuni perossidi organici devono essere trasportati con un controllo della temperatura. La temperatura di controllo è la temperatura massima alla quale un perossido organico può essere trasportato in sicurezza.
Alcuni perossidi organici possono subire una decomposizione esplosiva, soprattutto in condizioni di confinamento.
Per assicurare la sicurezza durante il trasporto, i perossidi organici vengono spesso desensibilizzati aggiungendo materie organiche liquide o solide, materie inorganiche solide o acqua. In genere, la desensibilizzazione deve essere tale che, in caso di perdita, il perossido organico non si possa concentrare a un livello pericoloso.
Numerosi perossidi organici bruciano violentemente. Deve essere evitato il contatto dei perossidi organici con gli occhi. Alcuni perossidi organici provocano lesioni gravi alla cornea, anche dopo un contatto breve, o sono corrosivi per la pelle.